Tirocini con Immensive: formazione in realtà virtuale e realtà aumentata

Per l’anno accademico 2019/2020 Immensive accoglie studenti interessati a svolgere tirocini formativi nel settore della realtà virtuale e realtà aumentata. Quale occasione migliore per sviluppare un progetto innovativo che apra le porte ad un futuro professionale promettente?

Sempre più aziende decidono di investire su realtà virtuale e realtà aumentata per innovare i processi di produzione, vendita e comunicazione dei propri prodotti e servizi, ma anche per la formazione dei dipendenti e la selezione del personale. Lo sviluppo crescente di queste tecnologie in ambito aziendale richiederà nel prossimo futuro nuove figure professionali sempre più specializzate. Acquisire oggi le competenze per diventare un professionista nei settori VR/AR può rivelarsi una scelta vincente, un investimento sul futuro non solo per chi opera in ambito tecnico-scientifico, ma anche in quello umanistico. Che si tratti di Architettura, Ingegneria, Grafica, Design, Psicologia, Marketing, Comunicazione, Medicina, Beni Culturali o Turismo non importa: la tecnologia VR/AR non conosce limiti e può essere applicata nei settori più disparati.

Immensive: formazione, supporto tecnico e prototipazione di progetti innovativi in VR e AR

Gli studenti universitari interessati al mondo della realtà virtuale e della realtà aumentata hanno l’opportunità di svolgere per l’anno accademico 2019/2020 un tirocinio formativo di 150 ore presso la nostra azienda. Immensive ha infatti attivato convenzioni con diversi Atenei della Campania, come l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, l’Università degli Studi di Napoli Federico II e l’Università degli Studi di Napoli Pathenope. Durante il tirocinio formativo, Immensive trasferisce agli studenti le skills di base per operare nel mondo della realtà virtuale immersiva e della realtà aumentata, offrendo supporto tecnico, assistenza e tutorship per lo sviluppo di prototipi e applicazioni. I tirocini sono aperti agli studenti di tutti i corsi di laurea che intendano integrare le tecnologie VR/AR nei rispettivi ambiti di studio.

I nostri tirocinanti

I nostri tirocinanti sono giovani studenti universitari provenienti da atenei e corsi di laurea diversi, che hanno scelto Immensive per sviluppare studi, ricerche, progetti e applicativi di realtà virtuale e aumentata in occasione della tesi di laurea. Nell’ultimo anno, grazie alla collaborazione tra il nostro team, gli studenti e i tutor accademici, molti progetti sono stati sviluppati in ambito architettonico, del design, del cultural heritage, dell’ingegneria informatica e della psicologia. Alcuni dei nostri ex tirocinanti attualmente collaborano con noi e seguono una fase di formazione avanzata attraverso workshop tematici.

Esperienze multisensoriali in VR

Tra i diversi progetti realizzati dai nostri tirocinanti, quello di Ivan Nicolini, studente di Design e Comunicazione dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, si focalizza sull’integrazione tra stimoli reali e virtuali. In particolare, durante lo sviluppo del progetto è stato messo a punto il prototipo di un sistema basato su Arduino che consente di azionare dispositivi reali direttamente all’interno dell’ambiente virtuale che si sta esplorando. Un primo progetto pilota è stato sperimentato all’interno di un ambiente virtuale domestico, realizzato con Unreal Engine 4, dove ad alcune azioni virtuali – come l’apertura di una finestra e di un forno – corrispondono eventi reali, quali l’accensione di un ventilatore e di un radiatore elettrico. La tesi di laurea è stata realizzata sotto la guida del Prof. Luigi Maffei e del Dott. Aniello Pascale.

Fitness con la VR per il benessere psico-fisico

La tesi di Nicola Franzoso, studente di Design e Comunicazione dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, propone invece una nuova applicazione di realtà virtuale immersiva nell’ambito del fitness, che consente un allenamento reale in uno scenario virtuale. L’applicazione, chiamata Wellness VR, è ambientata in un parco dotato di pista ciclabile perimetrale e laghetto centrale. Al suo interno è possibile provare due esperienze: andare in bicicletta e navigare in canoa. L’utente attiva il movimento virtuale della bicicletta e della canoa attraverso l’utilizzo di tracciatori di posizione collegati ad una cyclette e ad un vogatore reali, conciliando così i benefici dell’attività fisica svolta con attrezzi reali e la percezione di trovarsi in un contesto naturale. Scopo del progetto è infatti quello di promuovere il benessere psico-fisico di chi fa sport, con stimoli maggiori rispetto a quelli provenienti dall’ambiente chiuso di una casa o di una palestra. La tesi di laurea è stata realizzata sotto la guida dei Proff. Luigi Maffei e Massimiliano Masullo.

Se sei uno studente universitario interessato alla realtà virtuale e aumentata e stai cercando un’azienda che possa fornirti competenze tecniche e assistenza nella progettazione e sviluppo di applicazioni VR/AR sei nel posto giusto.

Inviaci il tuo curriculum a info@immensive.it e raccontaci il tuo progetto innovativo!